SEARCH AND PRESS ENTER

CHI E’ SUSANNA NOBILI

Dopo la laurea a Roma e le esperienze formative a Parigi e Vienna, inizia la propria attività nello studio di P.L. Nervi, e apre il suo studio professionale nel 1978.I suoi progetti – dall’urbanistica all’industrial design, dal restauro di edifici storici agli allestimenti espositivi, dall’edilizia residenziale e sociale, alle opere civili per conto di committenze pubbliche e private, in Italia e all’estero, Africa, Stati Uniti, Centro America, e Europa – sono segnati da una forte integrazione tra forma architettonica e essenza strutturale, da una peculiare sensibilità ambientale e dall’interesse verso la luce come materiale e contenuto progettuale. Consigliere Triennale di Milano (1983-1992), consulente per la Soprintendenza Beni artistici e storici Presidenza della Repubblica (1990-1991), terzo salone Internazionale dell’Architettura a Parigi La Villette (1990), Nel 2000 “Premio di Eccellenza per Realizzazioni Straordinarie in Architettura” assegnato dall’Istituto degli Architetti Americani (AII), “Marble Architectural Awards 2003” assegnato dall’ICE  e dall’IMM (Internazionale Marmi e Macchine Carrara S.p.a.), in collaborazione con il MIA (Marble Istitute of America), premio internazionale Dedalo Minosse, premio Ala-Assoarchitetti 2004. Biennale di Architettura di Pechino (2008), nel 2016 vince il Premio Nazionale per l’Architettura Italiana a Selinunte.

Docente master interior design IED Roma (2008-2018). Dal 2017 Professore IAA Accademia Internazionale Architettura di Sofia, dal 2018 componente del consiglio scientifico della Fondazione Primoli, Roma.

Nel dicembre 2021 è inserita nella Mostra “BUONE NUOVE: la mappa delle donne dell’architettura internazionale”, tra le 100 architette in mostra al MAXXI di Roma. Volume edizione Marsilio Arte marzo 2023.

Ha partecipato e vinto numerosi concorsi internazionali: il progetto per l’allestimento della Galleria Centrale del Palazzo Italia progettato da Gae Aulenti e P.L. Spadolini per l’EXPO ’92 a Siviglia, nel 1993 il concorso ad inviti per la nuova Cancelleria Italiana in Washington DC con P. Sartogo, l’edificio è stato portato a completamento anche con gli arredi, inaugurato nel 2000; nel 1994 il progetto per il primo International Cosmopack Award in Bologna è segnalato come meritevole; nel 1998 il concorso per il “Centro Congressi Italia” Eur, Roma è segnalato ed esposto alla “Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo”; nel 2003 il progetto per piazza di Corte ad Ariccia è menzionato; nel 2004 vince il concorso per l’esposizione di Puvis de Chavannes nel museo di Picardie, Amiens Francia; nel 2006 il progetto per il complesso di edifici alla Magliana in Roma è terzo classificato; nel 2017 secondo posto per il concorso Mondadori Retail per il concept di una nuova libreria.

Nel 1984 realizza il progetto per quattro torri di appartamenti e uffici in Guatemala (U.S.A.), al piano terra viene inserita la “Cancelleria dell’Ambasciata Italiana”.

Nel 1990 con l’Architetto Costantino Dardi segue il progetto del restauro e dell’adeguamento funzionale di Palazzo Poli e della Calcografia Nazionale per la grafica e il relativo allestimento museale.

Nel 1992 con l’Architetto Gae Aulenti il progetto di ristrutturazione per il nuovo Museo dell’Energia in Roma, Viale Tor di Quinto, e del relativo allestimento museale.

Ulteriori progetti: in Liguria, il riuso delle aree dismesse della ferrovia Genova-Ventimiglia, nel tratto tra Ospedaletti e S. Lorenzo al Mare; il ristorante della Casa del Jazz a Roma e privata ; a Sanremo, ristrutturazione e restauro di un complesso di edifici da adibire  RSA (Residenza Sanitaria Assistenziale); a Frascati il progetto di un centro commerciale; la sede centrale della banca di Roma a New York; una palazzina ad Asmara; una villa con piscina a Porto Rafael in Sardegna; diverse abitazioni sia in Italia che all’estero; il restauro di edifici storici, il Complesso monumentale di S. Michele a Ripa, sede dell’istituto Centrale di Restauro e la Villa Lazzaroni – sede di rappresentanza Enel a Roma; a Napoli il restauro per il riuso e la valorizzazione delle aree archeologiche di Pompei ed Ercolano; progetto di restauro e adattamento funzionale di Palazzo Baldassini in via delle Coppelle a Roma

Tra i progetti recenti, in corso di realizzazione a Roma, ISEUM Restauro Architettonico e Adeguamento Funzionale della Preesistenza Archeologica del Tempio di Iside e Serapide in Piazza del Collegio Romano e la realizzazione del progetto, vincitore nel 2022 del concorso internazionale Grande MAXXI: edificio multifunzionale con al suo interno digital Innovation HUB,  Laboratori di conservazione e restauro, depositi di arte e fotografia e del sistema di verde con spazi pubblici nell’area del MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo.